PANORAMA ROUTE – HOEDSPRUIT

Riprendiamo il nostro viaggio dopo essere stati 4 fantastici giorni dentro il Kruger National Park.

Dove eravamo rimasti? Siamo usciti dal Kruger, davanti a noi uno splendido tramonto, siamo alla ricerca della Riserva dove alloggeremo la notte.. la Maduma Boma Game reserve ma, il gps ci ha abbandonati e non sappiamo come raggiungerla…

La Riserva dove sosteremo questa notte si trova all’interno della Moditlo Game Reserve. Seguendo le indicazioni stradali riusciamo ad arrivarci ma, il vero problema lo riscontriamo all’interno di essa. È una vasta area recintata con all’interno molti Lodge a loro volta recintati. Dopo circa venti minuti di strada, senza GPS e navigatore, non riusciamo a trovare il nostro.. C’è ne sono davvero molti, tutti chiudono alle ore 18:00! Il tempo scorre, ed è arrivata l’ora di chiusura.. Inizia a fare buio.. Del nostro Maduma Boma nessuna traccia, in giro non c’è anima viva ed io e Nico iniziamo seriamente a preoccuparci!

Dopo l’ennesima telefonata al Lodge senza ricevere alcuna risposta, il pensiero di passare la notte all’interno della macchina diventa man mano strada facendo sempre più reale. Non sapendo ancora cosa fare (e del Maduma ancora nessuna traccia), ad un tratto dei fari vengo incontro a noi, una luce di speranza si accende….. Fermiamo questo grosso fuoristrada e chiediamo indicazioni. I due signori, molto gentilmente si offrono di farci strada, non ci possiamo credere!

Eccoci, finalmente siamo ARRIVATI… Sono ormai le 19.40 (ne abbiamo fatta parecchia di strada dal nostro ingresso, ma chi se lo aspettava che fosse così) suoniamo il campanello ma, nessuna risposta. Proviamo nuovamente a telefonare e ancora nulla, tutto chiuso. Al secondo tentativo si avvicina un simpatico signore che da lontano domanda “hey guys, do you have a reservation?”

EVVIVA! c’è ancora qualcunoooooo… gentilmente, dopo aver verificato la prenotazione, ci spiega dove si trova la nostra dimora per la notte e così, ci accingiamo a raggiungerla. Un bellissimo Chalet, “Kudu”, per 8 persone, tutto per noi! Piscina privata e una grande area barbecue dove decidiamo di accendere il fuoco per scaldarci ed ammirare le stelle tutta notte.

La nostra auto parcheggiata allo Chalet Kudu della Maduma Boma Game Reserve
Area BBQ dello Chalet Kudu

7° GIORNO

Risveglio in mezzo a questa fantastica riserva, immersa nella savana. Spostando la tenda della camera, direttamente dal nostro letto, possiamo ammirare la tranquillità e la natura intorno a noi, moltissimi animali si aggirano nei pressi del Lodge. La pace che trasmette questo posto è davvero impagabile!

Vista al risveglio dalla nostra camera del Maduma Boma

Prendiamo i bagagli e via, si riparte! Nel nostro lungo viaggio on the road in Sudafrica non potevamo saltare la Panorama Route, una delle strade più sceniche e spettacolari del Paese! Oggi la percorreremo, visitando la Blyde River Canyon Nature Reserve.

La maggior parte delle persone che scelgono di visitare la parte nord est del Sudafrica, ossia quella che tocca il Kruger, si ritagliano almeno una giornata al Blyde River Canyon, il terzo più lungo del mondo, nella provincia di Mpumalanga, si trova lungo la Panorama Route. Sia rimanendo ai piedi del canyon, sia attraversando le montagne e arrivando in cima, si godrà di una vista mozzafiato.

Cosa poter visitare lungo la Panorama Route?

  • Three Rondavels: il punto panoramico più famoso, tipiche capanne rotonde dell’Eastern Cape, 3 formazioni rocciose, ricordano molto delle capanne circolari. Da qui la vista è davvero meravigliosa e si può vedere benissimo il canyon e inoltrarsi in maniera più o meno pericolosa tra le rocce;
  • God’s Window: una collinetta di foresta pluviale con diverse terrazze che si affacciano sulla valle e sul canyon;
  • Pinnacle Rock: una enorme formazione rocciosa allungata e solitaria che per l’appunto assomiglia ad un pinnacolo;
  • Bourke’s Luck Potholes: per accedere a quest’area si deve pagare un ingresso di 45ZAR, seguendo delle passerelle di legno si arriva in una bellissima zona dove delle cascate apparentemente piccole hanno disegnato dei grandissi fori cilindrici nella roccia;
  • Mac-Mac Falls: da qui partono diversi circuiti di rafting e di canyoning. C’è anche la Mac-Mac Pools che è una piscina naturale dove è possibile fare il bagno;
  • Pilgrim’s Rest: il paese della corsa all’oro, nato verso la fine dell’800;
  • Graskop: un villaggio piccolo e grazioso di montagna con alcuni hotel, ristoranti, centri sportivi di rafting, canyoning, tappa immancabile della Panorama Route.

Dovremmo visitarli tutti in giornata questi posti ma, qualcosa ce lo impedisce.

Lungo il tragitto, troviamo una rivolta. Si forma una lunga colonna di macchine, in mezzo alla strada tanti uomini stanno facendo una protesta, ci sono grosse pietre in mezzo alla strada che ne impediscono il proseguimento, auto della Polizia che invitano i turisti a tornare indietro. Siamo così costretti a girare l’auto e proseguire per un’altra strada, dovendo così saltare le Mac Mac Falls e Piligrim’s Rest.

Riusciamo a visitare tutti gli altri punti panoramici, facendo sosta pranzo nella bellissima cittadina di Graskop ma, appena ripartiti, ecco un altro inconveniente. Sono al volante io, una delle poche volte che non guida Nico, strada dritta, nessuno davanti a noi, ad un certo punto in lontananza una pattuglia della Polizia ci invita a fermarci.

Premessa: vi ricordate i nostri amici fiorentini conosciuti al Kruger? (vedi l’articolo del KRUGER PARK) ecco, loro, esperti di questo Paese, ci avevano messi in guardia dalla Polizia Locale, consigliandoci di dare soldi nel caso ci avessero fermati, per evitare qualsiasi tipo di problema.

Accostiamo, il poliziotto ci accusa di aver superato i limiti di velocità (non avendo alcun dispositivo di rilevamento). Non vuole sentir ragioni, la multa è inevitabile. Sono 1.000ZAR da pagare immediatamente o l’arresto! Si, avete letto bene, l’arresto! Dopo un breve momento di panico dato che avevamo nel portafoglio solo pochi ZAR, a Nico viene un’idea.. abbiamo degli EURO in valigia! Prendiamo tutti quelli rimasti, circa 100€, li facciamo vedere al poliziotto che, in un attimo, li prende, li infila nel taschino della divisa e ci lascia andare, senza alcuna ricevuta o altro!

Vi lasciamo alcune foto di questa emozionante giornata...

Blyde River Canyon
Bourke’s Luck Potholes
Lungo la Panorama Route
Three Rondavels
La protesta trovata lungo il tragitto, con pietre gettate in mezzo alla strada
Sosta lungo la Panorama Route
Dove ci siamo fermati a comprare una tovaglia africana
Pinnackle Rock
God’s Window
Sosta pranzo a Graskop

Bene, ci rimettiamo in marcia.. cos’altro potrà mai capitarci oggi? Dobbiamo arrivare a Hoedspruit per trascorrere la notte ma, come per gli altri giorni, è consigliato arrivare ai Lodge prima che faccia buio, entro le 17:00. L’incontro con la Polizia sudafricana ci ha rallentati parecchio. Attraversiamo molti piccoli paesi e finalmente arriviamo a destinazione in orario.

Questa notte alloggiamo al Twiga Travel, situato all’interno della Hoedspruit Wildlife Estate. Un elegante Lodge, dotato di ogni confort, piscina all’aperto, area bbq con tutte le camere arredate a tema Safari. I proprietari, Elize e Jurgens, ci accolgono molto calorosamente, dandoci il benvenuto e, tra una chiacchiera e l’altra, ci consigliano un ristorante molto carino del posto dove mangiare piatti tipici sudafricani.

Il bellissimo Twiga Travel
La nostra camera
Delizioso ristorante ad Hoedspruit
La nostra cena ad Hoedspruit

7° GIORNO

Sveglia presto, come tutte le mattine, dopo un’ottima colazione preparata al momento per noi da Elize, andiamo a lavare l’auto (provata dai giorni al Kruger Park) per poi renderla all’aeroporto di Hoedspruit.

Un’altra avventura ci attende, volo direzione Città del Capo!!

All’aeroporto di Hoedspruit
Il nostro aereo per Cape Town

Se volete scoprire come è proseguita la nostra avventura Sudafricana, leggete il prossimo articolo, dell’arrivo alla bellissima Città del Capo…


Una risposta a "PANORAMA ROUTE – HOEDSPRUIT"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...